Strada del Recioto 23 - novembre - 2012 LASCIA UN COMMENTO

Oggi e domani, 24 novembre, saremo a Napoli a tenere alta la bandiera della DOC Gambellara. Si terrà infatti nella città partenopea una nuova tappa del tour di Vulcania, l’associazione fra i territori vitivinicoli vulcanici del nostro paese di cui facciamo parte. L’evento è organizzato dalla Camera di Commercio di Napoli e realizzato da Agripromos, azienda speciale della stessa Camera, in collaborazione col Consorzio di Tutela dei vini dei Campi Flegrei. La giornata di oggi sarà dedicata a un convegno e successiva degustazione, mentre domani i giornalisti presenti verranno coinvolti in un tour enologico nell’area flegrea.

Di seguito il programma di oggi.

Venerdì 23 novembre – Camera di Commercio di Napoli
Ore 15.30 Tavola rotonda sui vini dei vulcani
Introduce e coordina Antonio Paolini, giornalista enogastronomico.

Saluti:
Maurizio Maddaloni, presidente della Camera di Commercio di Napoli
Pasquale Russo, presidente di Agripromos
Daniela Nugnes, consigliere regionale della Campania con delega all’agricoltura

Interventi:
Michele Farro, presidente consorzio vini dei Campi Flegrei
Attilio Scienza, ordinario Facoltà Viticoltura di Milano – “Il mito dei vini dei territori vulcanici”
Fabio Terribile, ordinario Facoltà di Agraria di Portici – “I suoli del Vesuvio, di Ischia e dei Campi Flegrei”
Antonella Monaco, tecnico MUSA (Centro museale delle Scienze Agrarie di Portici) – Università degli Studi di Napoli Federico II – “Le viti della costa di fuoco: piante, ambienti, uomini”

I territori raccontati da tre protagonisti:
Gerardo Vernazzaro, enologo Cantine Astroni – Campi Flegrei
Andrea D’Ambra, enologo D’Ambra Vini – Isola d’Ischia
Sergio Romano, enologo – Vesuvio

A seguire
Degustazione tecnica di 6 bianchi vulcanici non campani (Lessini Durello, Gambellara, Colli Euganei, Bianco di Pitigliano, Soave classico ed Etna) a cura di Attilio Scienza e Giovanni Ponchia e di 6 bianchi vulcanici campani (Campi Flegrei, Vesuvio e isola d’Ischia) a cura degli enologi delle tre aree.

Lascia un Commento

Video

Partners