Strada del Recioto 17 - febbraio - 2012 1 COMMENTO

Complice qualche problema tecnico non siamo riusciti ad annunciare su queste pagine quella che, per noi, è una delle manifestazioni che più ci dà soddisfazione nel corso dell’anno: I Picai del Recioto.

C’è da dire che siamo stati fortunati: c’era un sole meraviglioso e la temperatura era decisamente più gradevole della settimana precedente, ma anche di quella dopo. Ed eravamo in uno dei posti più belli e suggestivi del territorio della nostra denominazione: quella Villa Da Porto – Barbaran dove uno stanco, sfregiato e deluso Luigi da Porto scrisse la Historia novellamente ritrovata di due nobili amanti, da cui poi Shakespeare prese ispirazione per il suo ben più famoso Giulietta e Romeo.

Le novità quest’anno erano due: niente più madrina/padrino, ma uno spettacolo vero e proprio di cabaret con l’Anonima Magnagati, gruppo locale che da più di 40 anni diverte le platee vicentine andando a rovistare fra i nostri tic, modi di dire e comportamenti. Ma i veri protagonisti sono stati i bambini delle scuole primarie dei quattro comuni della denominazione : Gambellara, Montorso Vicentino, Zermeghedo, Montebello Vicentino, che si sono dati battaglia armati di stivaletti e tanta voglia di fare, per una sfida all’ultima goccia di mosto. A loro infatti l’onore di spremere i grappoli che i nostri produttori hanno gelosamente conservato durante l’autunno e l’inverno per farli poi diventare Recioto di Gambellara DOCG. E finita la pigiatura tutti a pranzare sotto il tendone riscaldato con il gruppo ristoratori della Strada del Recioto.

Tante le persone che sin dal mattino hanno affollato la villa, e che hanno poi visitato le cantine della zona, aperte per l’occasione.

Anche il TGR del Veneto ha dedicato un servizio alla manifestazione. Ve lo riproponiamo per farvi rivivere, seppure a distanza, un po’ della bella atmosfera di quel giorno. In attesa della prossima edizione.

Un Commento

  1. Lori
    11 aprile 2012 alle 00:22

    cool!

Lascia un Commento

Video

Partners