Strada del Recioto 1 - marzo - 2011 LASCIA UN COMMENTO

Zygosaccharomyces Gambellarensis è il nome scelto per il lievito, isolato dall’Università di Verona,  responsabile della fermentazione del Vin Santo di Gambellara.

Il 30 novembre 2010, alla presenza del Professor Roberto Ferrarini del Dipartimento di Biotecnologie dell’Università di Verona, che ha mostrato lo studio fatto sulle cinetiche di appassimento e della professoressa Sandra Torriani, che ha illustrato la straordinaria scoperta di questa nuova specie di lievito nonché l’individuazione di cinque ceppi di lieviti autoctoni utili per gestire al meglio l’importante processo fermentativo per la qualità del Vin Santo di Gambellara,  si è tenuto il convegno di presentazione dei risultati di questa ricerca eccezionale ed unica.

Il Consorzio, come riferito dal Presidente Dott. Giuseppe Zonin, proseguirà nei prossimi anni il lavoro di ricerca con delle microvinificazioni atte a studiare meglio e a valorizzare i lieviti autoctoni individuati dal gruppo di lavoro dell’Università di Verona.

Per maggiori informazioni rivolgersi a Consorzio per la Tutela dei Vini Gambellara D.O.C. Www.stradadelrecioto.com


Articoli Correlati

  • No Related Post

Lascia un Commento

Video

Partners